L'ansia,

un segnale d’allarme

Cos'è, come riconoscerla.

L’ansia è un segnale d’allarme per noi!!! Non dobbiamo temerla ma interpretarla!
Arriva per segnalarci che c’è una parte di noi in crisi e ci spinge ad affrontarla. Se lo facciamo non solo guariamo dall’ansia ma miglioriamo la nostra sicurezza personale e la nostra vita!

L’ansia è uno stato d’animo intenso avvertita dal soggetto che la prova come una sensazione angosciosa di un pericolo che deve avvenire vissuta come sensazione di impotenza senza però che ci sia veramente nella realtà. La differenza con la paura è che nella paura il pericolo esiste nella realtà mentre nell’ansia il pericolo non esiste realmente ma solo nella testa di chi lo prova.

L’ansia è di vari tipi:

Ansia psicologica: generata da un disagio psicologico che il soggetto sta vivendo in un momento difficile di vita.

Fobie: paure non razionali nei confronti di situazioni od oggetti che non sono in realta' pericolosi per la persona. Esistono diversi tipi di fobia, i principali sono: agorafobia; fobia sociale; claustrofobia; ipocondria; araconofobia; ornitofobia; acrofobia;

Idee ossessive: idee fisse ed irrazionali con comportamenti ripetitivi o azioni mentali con lo scopo di prevenire o ridurre uno stato d'ansia.

Disturbi psicosomati:  Sono effetti dell’ansia scaricata su un organo bersaglio del corpo. I più frequenti sono Gastriti, riflusso gastrico, tachicardia, aritmie, impotenza, eiaculazione precoce, dermatiti, cefalee…

I sintomi per riconoscere l'ansia sono:

Sintomi psicologici dell’ansia sono un’insicurezza emotiva, non razionale che blocca il soggetto con stati d’animo forti di paura di non essere all’altezza, una difficoltà a vivere le cose con serenità, provando la paura di sbagliare in molte situazioni dove altri le vivono seriamente, disturbi psicosomatici.  
Sintomi fisici dell’ansia sono aumento del ritmo cardiaco, sudorazione, spasmi muscolari, tremori, vertigini, sensazione di soffocamento o di costrizione toracica.

Quali sono le cause dell'ansia?

L'ansia è un'emozione naturale che serve ad anticipare un eventuale pericolo esterno o interno. L’ansia ha varie cause psicologiche o di vita. Esse sono:

• l’infanzia vissuta sin da piccoli in atmosfere familiari ansiogene e/o depressive
 
• traumi fisici o psichici non ancora superati
 
• situazioni forzate in cui non si può esprimere se stessi
 
• una scelta importante che va contro io stato delle cose come un divorzio

Cosa fare, come curarla?

Cosa fare immediatamente?

Cercare di rilassarsi sostituendo il pensiero di paura immotivata usando la propria intelligenza ragionando con esame della realtà sui pericoli veri o immaginari. Inoltre fa molto bene cercare di rilassare la respirazione e le tensioni muscolari con esercizi psico-fisici di distensione.

Come curarla?

La prima parte della cura è soprattutto informativa. Si viene già aiutati moltissimo per il semplice fatto di comprendere esattamente che cos’è quello che provano, la causa e cosa fare per affrontarla.
La cura più efficace è quella che prende in esame sia le cause psicologiche e sia gli effetti di somatizzazione dell’ansia sul corpo. In alcuni casi può risultare necessario anche l’uso dei farmaci prescritti da medici specialisti del tipo di disturbo psicosomatico.
E’ la cura che agisce su mente e corpo nello stesso tempo, in altre parole un intervento specialistico completo suddiviso in due interventi in armonia tra loro:

Intervento psicologico con percorso psicoterapeutico per diagnosticare prima le cause profonde, poi per rimuoverle aumentando la forza interiore ed il controllo sui sintomi fino ad estinguerli.

Intervento sul fisico  con tecniche di riduzione dell’ansia, o con psicofarmaci o con medicina naturale previo visita neurologica o di medicina naturale.

La cura più efficace: Trattamento integrato “corpo e mente” a cura del prof. Popolizio.

Prevede il trattamento con sedute di psicoterapia cognitiva comportamentale nella quale il paziente entra in contatto con le sue paure, ansie, timori affrontandole e fortificando le sue difese per poi maturare una nuova forza interiore estinguendo le cause dell’ansia.
Contemporaneamente il paziente si occupa di curare gli effetti dell’ansia sul corpo con una cura farmacologica, o di medicina naturale o con tecniche di desensibilizzazione dell’ansia stessa.